Certosa di Pavia, Biblioteca Antica
4 . 11 . 2021 – 9 . 1 . 2022
Certosa di Pavia, Biblioteca Antica
4 . 11 . 2021 – 9 . 1 . 2022
Corali Certosa Pavia Corali Certosa Pavia

IMMAGINI IN CANTO

I CORALI DELLA CERTOSA DI PAVIA

©2022 DIREZIONE REGIONALE MUSEI LOMBARDIA.

Palazzo Arese Litta. Corso Magenta, 24. Milano

Corali Certosa Pavia
PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY

Palazzo Arese Litta. Corso Magenta, 24. Milano

©2022 DIREZIONE REGIONALE MUSEI LOMBARDIA.

DEVELOPED BY VIVA!

L’ESPOSIZIONE

Sleeping Beauty
alla Certosa di Pavia
ovvero risvegliare
la bella addormentata
con la musica

SFOGLIA I CORALI

Nell’ambito del progetto Sleeping Beauty, promosso dal Ministero della Cultura allo scopo di studiare e fare conoscere le opere conservate nei depositi dei musei, la Direzione regionale Musei Lombardia ha restaurato nel 2021 il Graduale 822.
Il Graduale 814 è stato invece restaurato nel 2009 dalle monache Benedettine di Viboldone.
I due volumi contengono i canti dalla prima domenica di Avvento alla prima domenica dopo l’ottava di Epifania.

Entrambi i volumi sono esposti per la prima volta al pubblico nella mostra “Immagini in canto” visitabile dal 4 novembre 2021 al 9 gennaio 2022 presso la Biblioteca Antica della Certosa.

IMMAGINI IN CANTO

I Corali 814 e 822
in alta definizione

La Certosa di Pavia possedeva un tesoro straordinario di più di 10 mila volumi; tra questi, almeno 39 Graduali miniati cinquecenteschi, conservati nella sacrestia. Alla soppressione del monastero, nel 1782, questo immenso patrimonio viene disperso in più luoghi; i Graduali vengono trasferiti alla Biblioteca Braidense di Milano. Inviati a Parigi in epoca napoleonica, sono restituiti nel 1816. 13 di essi ritornano in Certosa nel 1883 grazie all’intervento di Carlo Magenta.

LEGGI TUTTO

Nel Graduale 814 è stata segnalata la presenza di un’iniziale, raffigurante la Vergine in adorazione del Bambino (foglio 21v), miniata dal celebre artista veronese Girolamo dai Libri (1474-1555).

SFOGLIA IL GRADUALE 814

Gli autori
delle immagini

L’autore delle immagini di questi volumi è Evangelista della Croce, vicario del monastero di Santa Maria Bianca di Casoretto, che compie il lavoro tra il 1544 e il 1551.
I suoi colori sono chiari e brillanti; le scene e le figure sono dipinte con minuzia e si ispirano a motivi già utilizzati da grandi artisti come Raffaello e Albrecht Dürer.

La tecnica

I volumi sono composti di carta pergamena e testi manoscritti a inchiostro.
Le iniziali sono miniate e dorate a foglia d’oro.
Misurano mediamente, compresa la rilegatura in legno e cuoio, 92 x 66 cm.

Corali Certosa Pavia

Certosa di Pavia,
Biblioteca Antica
4 . 11 . 2021 – 9 . 1 . 2022

Certosa di Pavia, Biblioteca Antica
4 . 11 . 2021 – 9 . 1 . 2022

This site is registered on wpml.org as a development site.